OBBLIGO BOMBOLE DI OSSIGENO IN FARMACIA

Obbligo di detenzione dell’ossigeno in farmacia

Si ricorda che l’ossigeno terapeutico rientra nella Tabella n. 2 della F.U. XII ed. e succ. modifiche ed aggiornamenti; la farmacia quindi è obbligata ad essere provvista dell’ossigeno terapeutico nei quantitativi ritenuti sufficienti al regolare espletamento del servizio; tuttavia non vi è obbligo di legge che preveda che una farmacia debba necessariamente possedere bombole di proprietà.
La mancata detenzione dell’ossigeno, o di altri medicinali o sostanze obbligatorie iscritte nella Tabella 2 della Farmacopea, oltre a rappresentare un grave rischio per la cittadinanza – con conseguenze rilevanti anche nel campo penale - sono sanzionate con la sanzione amministrativa. 
(Da € 10,32 a € 206,58, è ammessa la conciliazione. A discrezione può essere prevista la sospensione dell'esercizio da 5 giorni ad un mese oppure, in caso di recidiva, la decadenza dell'autorizzazione).